IL REGALO PIU' BELLO.

Che disastroooo!!!! A volte capita, che prorio quando si avvicina una cosa che devi fare perdi o rompi qualcosa che ti serve per farla…ecco cosa successe a Babbo Natale un paio di anni fa.
Come tutti ben sapete, Babbo Natale può contare sull'aiuto di tanti simpatici folletti, elfi e fatine che sono i "piccoli operai" della "BABBONAT Giocattoleria".
Quell'inverno, però, portava una brutta influenza, quella che chiamarono "la sonnarella", perché costringeva chi ne veniva colpito a farsi delle lunghe dormite.
"la sonnarella" , aimè, colpì tutti, ma proprio tutti, i piccoli operai della fabbrica di giocattoli di Babbo Natale, impedendo così , che tutti i regali fossero pronti per la vigilia.
Babbo Natale, pur essendo un omone buono e intelligente , non sapeva proprio cosa fare, era costretto anche a occuparsi delle faccende di casa siccome sua moglie Biba, che aveva "la sonnarella" , se ne stava beata sul divano a sonnecchiare e, tanto per guastargli ancora di più l'umore, russava intonando un allegro motivetto natalizio.
Disperato e senza idee babbo Natale si addormentò sperando di sognare il suo angioletto, il Ragionier Marinel, che aveva saputo aiutarlo nelle situazioni più difficili e in tanti anni di attività si era occupato di ogni disguido tecnico della società.
Come sperato, appena chiuse gli occhi e il suo respiro si fece più profondo, il ragionier Marinel si fece vivo con una brillante idea, un'idea così semplice e piena di saggezza che era veramente un peccato non esserci arrivato prima…"per quest'anno, e per tutti gli anni che vorrai, chiedi ai bambini più fortunati di aiutarti a regalare la felicità di chi non ha nulla… ognuno di loro donerà un giocattolo a un bimbo che non ne ha e in cambio tu darai loro la possibilità di accompagnarti nelle consegne e loro si ritroveranno con le mani vuote da pacchi e pacchettini e il cuore pieno di Amore nel vedere altri bambini sorridere!!!!"
Fu così che quella notte la slitta di Babbo Natale , che assomigliava ad un autobus scolastico da tanto era piena, si alzò barcollando nel cielo, carica di bimbi in festa, e che al ritorno, Babbo Natale, se la dormì di gran lunga per colpa della "sonnarella"!!!!!

Google










Tutti i diritti riservati